Akaskakoka, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

I saldi invernali sono iniziati oggi in Belgio, segnando un cambiamento rispetto alla consueta partenza nella giornata del sabato, a causa della pandemia, scrive BX1.

Quentin Huet, manager di ASBL Shopera, l’associazione di categoria dei negozi del centro,  conferma che in questo primo giorno di saldi invernali, un buon numero di negozi sta già facendo sconti significativi per eliminare le scorte. Visto il periodo difficile con il Covid, e la quantità di giacenze, gli sconti praticati in questo periodo sono particolarmente significativi, spiega Huet a Bx1.

A differenza di Germania e Francia, il Belgio non ha posticipato i saldi, spiega BX1. Il presidente degli esercenti Huet, difende la decisione: la riapertura di attività non essenziali non ha portato ad un aumento del numero di contagi nelle ultime settimane. “Possiamo vedere che il centro di Bruxelles è stato esemplare: abbiamo adottato più misure sanitarie di qualsiasi altra città in modo che i clienti possano fare acquisti in completa sicurezza”, spiega. “Non abbiamo avuto picchi di contagi nelle ultime settimane, nonostante la riapertura delle attività. Ciò conferma che non è nei negozi che i casi aumentano ”.

Nel centro della città di Bruxelles, le attuali misure sanitarie rimangono in vigore e alcuni accessi a rue Neuve possono essere chiusi in caso di traffico intenso, dice ancora BX1.