Oggi a Lovanio, nel Brabante fiammingo, si è celebrata la 50a Giornata nazionale delle donne. Esattamente mezzo secolo fa, infatti, si è svolta la prima manifestazione al centro conferenze Passage 44 di Bruxelles.

Migliaia di partecipanti parteciparono all’evento. “Fino ad allora le donne non erano organizzate” dice Marijke Colle, presente all’epoca. “È stato un grande punto di partenza”.

Le delegate parteciparono a colloqui con attiviste di fama internazionale tra cui Germaine Greer e Simone de Beauvoir. A dirla tutta, è un po’ colpa di De Beauvoir se la marcia delle donne in Belgio è stata organizzata l’11 novembre. Era l’unico giorno che aveva ancora libero in agenda.

Fino ad allora non esistevano attiviste femministe” ricorda Marijke Colle. “Le donne erano attive nelle organizzazioni studentesche e nei sindacati, ma non erano organizzate in quanto donne. Spesso si sentivano frustrate nelle organizzazioni in cui erano attive. Troppo spesso, infatti, giocavano in secondo piano. Eravamo abbastanza brave per preparare i panini e scrivere i verbali, ma non abbastanza per tenere i discorsi”.

“Molto è stato fatto nel corso degli anni” sottolinea Marijke Colle “ma le sfide di oggi sono quasi identiche a quelle di mezzo secolo fa”.