De Telegraaf, licenziati 36 dipendenti

Da tempo tira aria di crisi nelle redazioni dei maggiori giornali europei; l’Olanda non fa eccezione. Il quotidiano Telegraaf, secondo ANP, ha infatti licenziato 36 dei sui 255 lavoratori a tempo indeterminato. Da tempo TMG, che possiede la testata, sta affrontando un calo nella vendita delle copie cartacee, assieme a una diminuzione dei proventi pubblicitari.

“Aggiustamenti strutturali”, insomma, che arrivano per uno dei quotidiani più vecchi (fine ‘800) e più letti d’Olanda, con una circolazione di 455 727 copie nel 2014. Famoso per i titoli alla “tabloid” inglese e per “l’attivismo” su temi generalmente populisti.

Dalla direzione del Telegraaf parlano di un cambio di rotta della testata, con maggiore spazio per le sezioni “finanziaria, sportiva, audiovisiva, Gossip e Donna”. Un rinnovamento che è costato lacrime e sangue a più di trenta dipendenti, però, e che potrebbe preannunciare tempi duri anche per altre testate giornalistiche nazionali.

A inizio settimana scorsa, TMG ha inoltre annunciato la chiusura del sito di informazioni locali Dichtbij.nl in Noord-Holland, Rotterdam, Utrecht and Leiden. “Aggiustamenti” che costeranno altri 40 posti di lavoro.

 

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli