I doganieri belgi hanno sequestrato quasi 90 milioni di sigarette nel porto di Anversa la settimana scorsa. La spedizione proveniva dal porto egiziano di Said ed era destinata ad una società nei Paesi Bassi, riporta ANP.

Il ministro delle Finanze belga Johan van Overtveldt si è congratulato con tutti coloro che sono riusciti ad intercettare la quantità da record di sigarette di contrabbando. “La lotta contro i prodotti illegali e le frodi è all’ordine del giorno, e lo possiamo vedere da episodi come questi“.

Le sigarette in questione sono le cosiddette “Cheap White”, una marca non registrata in Belgio.