Il 90% degli operatori sanitari che hanno contratto il coronavirus dicono di avere disturbi a lungo termine dopo essere stati infettati dalla malattia. Questo quanto riferito da AD. Secondo la piattaforma di ricerca Pointer, quasi 140 mila dipendenti del settore medico sono risultati positivi al coronavirus; 900 di loro sono stati ricoverati. 30 operatori sanitari sono morti a causa delle complicazioni del Covid-19. Molti operatori sanitari non vaccinati sono entrati in contatto con persone non vaccinate, di conseguenza i casi sono saliti drasticamente. 

Il sindacato FNV vuole che il governo compensi gli impiegati colpiti. Un sondaggio della FNV e di Pointer effettuato tra 3.600 operatori sanitari, ha rilevato che un quarto di coloro che sono stati infettati dal coronavirus durante la prima ondata ha avuto difficoltà finanziarie come risultato.

Molti operatori sanitari hanno riportato che i costi di riabilitazione spesso non erano coperti dalla loro assicurazione sanitaria o da altri benefici lavorativi.

“Stiamo parlando di persone che spesso non avevano altra scelta e che rischiano la loro vita, spesso senza protezione, per aiutare altre persone”, ha detto al giornale FNV, Kitty Jong. “Vengono puniti per questo in modo particolarmente crudele”.

“Specialmente durante la prima ondata, il governo non si è assunto una responsabilità sufficiente e non c’era abbastanza attrezzatura di protezione disponibile”, ha continuato Jong. “Inoltre, abbiamo fatto notare per mesi al Ministero della Salute le linee guida poco chiare del RIVM dietro le quali il ministro van Ark e i suoi predecessori si sono sempre nascosti. Molti datori di lavoro si rifiutavano di dare ai dipendenti l’equipaggiamento protettivo necessario quando lo chiedevano perché le linee guida non lo imponevano”.

La FNV vuole che siano messi a disposizione fondi fino a 20 mila euro a persona per gli operatori sanitari che soffrono di disturbi a lungo termine per aver contratto il coronavirus. Lo schema sarebbe simile ai fondi già esistenti per le vittime dell’amianto.