Fonte: NRC (link: https://nltimes.nl/2020/07/15/pharmacists-also-check-paracetamol-carcinogens)

 

L’Associazione olandese dei Farmacisti (KNMP) ha cominciato una ricerca sulle possibili sostanze cancerogene contenute nel paracetamolo. Infatti, il giornale e programma TV Zembla ha rivelato la scorsa settimana che il paracetamolo prodotto con ingredienti dalla ditta farmaceutica Anqiu Lu’an Pharmaceutical contiene la sostanza 4-cloroanilina, che è cancerogena in centre concentrazioni. 

 

Come riporta NRC, Aris Prins, il presidente del KNMP, ha deciso di ricercare il paracetamolo nel loro laboratorio per curiosità. “Posso comprare 10 scatole che sono vendute al supermercato, all’emporio e in farmacia”. 

 

Secondo Prins, solo le persone che fanno uso cronico di questi antidolorifici potrebbero essere a rischio, mentre le persone che li usano occasionalmente dovrebbero essere a basso rischio o non dovrebbero correrne alcuno. 

 

Come ha riportato Prins a NRC, il paracetamolo può essere contaminato solo se è composto con il clorobenzene e non se è composto con il fenolo. Tuttavia, la composizione con il fenolo è più costosa e i produttori non sono tenuti a rivelare le materie prime utilizzate. Dunque, Prins sollecita i produttori ad operare con più trasparenza. 

 

Secondo il comitato di valutazione delle medicine olandesi (CBG), è improbabile che il paracetamolo sia cancerogeno dato che la quantità di PCA trovati da NRC e Zembla sono decisamente al di sotto del limite legale considerato pericoloso per questa sostanza. Nonostante ciò, Tamara van Ark, il ministro per l’assistenza medica, ha chiesto all’Ispettorato dell’assistenza medica di investigare.