Fonte: VRT NWS (link: https://www.vrt.be/vrtnws/en/2020/07/14/jail-for-fleming-who-decorated-his-home-with-swastika/)

Un uomo di 77 anni di Keerbergen (Brabante Fiammingo) è stato condannato a un anno di prigione per aver decorato la propria casa con simboli nazzisti. Lo riporta VRT NWS.

 

La casa dell’uomo era piena di simboli nazzisti tra cui svastiche, un cartello con su scritto “nido dell’aquila”, le lettere SS e opuscoli con messaggi antisemita. Inoltre, l’uomo era anche conosciuto per fare il saluto nazista nel suo giardino. 

 

Come riporta VRT NWS, una denuncia era già stata fatta nel 2014, ma non era andata a buon fine a causa della “mancanza di atti criminali”. Questa volta è andata diversamente. In seguito alla denuncia di Unia, un centro per pari opportunità e per la lotta contro il razzismo, i giudici di Lovanio hanno iniziato un’investigazione. 

 

I giudici hanno dichiarato che gli atti dell’uomo istigavano all’odio e alla violenza contro la comunità ebrea e che erano motivati da un rinnegamento dell’olocausto. 

 

I giudici hanno infine sentenziato l’uomo a un anno di prigione e al pagamento di una multa per aver violato la legge belga sul rinnegamento dell’olocausto e per aver istigato all’odio e alla violenza contro la comunità ebrea. L’uomo è anche stato obbligato a rimuovere tutti i simboli nazisti dalla propria casa.