Fonte: The Brussels Times (link: https://www.brusselstimes.com/all-news/eu-affairs/118546/eu-drugs-agency-endorses-first-covid-19-treatment-remdesivir-ebola-antiviral-hiv-aids/)

Questo Giovedí l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha approvato il primo medicinale contro il covid-19. Si tratta del remdesivir: un antivirale usato per combattere l’HIV/AIDS e l’ebola. A quanto riportato dal The Brussels Times, l’EMA ha autorizzato l’utilizzo di questo medicinale sui pazienti di almeno 12 anni con polmonite e che richiedono ossigeno supplementare.

Secondo l’EMA, bisognerebbe garantire l’autorizzazione all’immissione condizionata in commercio del medicinale: questa pratica permette di accelerare il processo di approvazione di un medicinale che può far fronte ad esigenze sanitarie immediate e fino a quel momento insoddisfatte. In questo caso il commercio del medicinale viene approvato nonostante la mancanza della quantità di dati normalmente necessaria, ma solo se i dati raccolti dimostrano che i benefici apportati dal medicinale superano i potenziali rischi.

Come riportato dal The Brussels Times, l’EMA ha basato il suo giudizio su uno studio sponsorizzato dagli USA. I risultati di questo studio mostrano che il medicinale è benefico solo nei pazienti gravi, che hanno la polmonite e bisogno di ossigeno aggiuntivo, mentre non lo è nei pazienti che hanno sintomi leggeri o moderati.

Il commercio di questo medicinale contro il covid-19 è già stato approvato negli USA e negli UK. La sorte di questo medicinale in Europa verrà decisa dalla Commissione Europea, che a quanto riportato dall’EMA dovrebbe prendere una decisione entro una settimana.