NL

NL

62enne di Zoetermeer (L’Aia) arrestato per possesso di 30mila immagini pedo pornografiche

Un uomo di 62 anni di Zoetermeer (L’Aia) è accusato di possesso di migliaia di immagini e video di pornografia infantile. Il Pubblico Ministero ha descritto il comportamento dell’uomo come un “caso eccezionale”, perché per anni avrebbe cercato pornografia infantile ogni mattina come parte del suo rituale quotidiano con il caffè, cercando di nascondere le sue attività in modo astuto.

Durante una perquisizione, la polizia ha trovato oltre 30.000 immagini e video di pornografia infantile, inclusi contenuti violenti di abusi su neonati e bambini piccoli, nonché materiale che ritrae zoofilia. L’uomo era già stato condannato nel 2003 per molestie di tre ragazze e aveva scontato fino al 2014 una pena in un istituto psichiatrico, dice Omroepwest.

Il sospettato è stato identificato grazie a una segnalazione della polizia svedese e all’analisi del suo numero di telefono e indirizzo IP, che lo collegavano alla condivisione di grandi quantità di pornografia infantile in chat di gruppo su Wickr; venne arrestato in flagranza mentre guardava immagini porno con minori durante un’irruzione della polizia a casa sua l’11 dicembre 2023.

Il Pubblico Ministero ha richiesto una pena detentiva di quattro anni e un nuovo trattamento sanitario obbligatorio in una clinica. La sentenza sarà emessa tra due settimane.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli