Ad oggi, meno di 500 pazienti Covid-19 sono ricoverati in unità di terapia intensiva negli ospedali belgi, il che significa che è stata soddisfatta una condizione importante per avviare la prima fase del “piano estivo” che scatterà il 9 giugno.

Giovedì, gli ultimi dati dell’istituto sanitario nazionale Sciensano affermano ancora che 508 pazienti erano in terapia intensiva, ma nel frattempo il numero è sceso a 491, secondo il commissario Corona Pedro Facon, scrive VRT.

“Importante soglia di allerta”, ha detto su Twitter. “Ora dobbiamo continuare questa tendenza per riprendere tutte le cure regolari  ma anche dare ai nostri operatori sanitari un po’ di respiro”.

Scendendo sotto la soglia di allarme di 500 pazienti fissata dal Comitato consultivo, il Belgio ha soddisfatto una delle condizioni per gli allentamenti previsti dal 9 giugno, che consentiranno di riaprire le aree interne di bar e ristoranti insieme a una serie di altre attività.