Internet Watch Foundation ha dichiarato di aver trovato 48.9000 indirizzi web con materiale pedo-pornografico. Si tratta di video e immagini dal contenuto simile, il cui 46% sembra avere con collegamenti con i Paesi Bassi. Un aumento evidente rispetto allo scorso anno. Nel 2017, infatti, la percentuale del materiale si era fermata al 36% del totale. 

Al contrario, la quantità di immagini riconducibili al Regno Unito è al livello più basso mai registrato. Appena lo 0,04% del totale globale, in calo dal 18% nel 1996.

Il gruppo di ricerca britannico non ha fornito nessuna spiegazione in proposito. Tuttavia, si mostra disponibile ad una collaborazione con l’organizzazione olandese che si occupa di video con abusi su minori. L’intento è quello di offrire il maggior supporto possibile.