The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

31MAG

31mag 3.0, vi raccontiamo il nuovo sito: più immediato, interattivo e mobile friendly

Come nasce il nuovo sito? E da quali elementi è composto?

di Martina Bertola

 

Che ci leggiate in treno la mattina, mentre distrattamente scorrete le notizie sul cellulare andando a lavoro; che ci leggiate durante il giorno, al computer, magari di nascosto dal vostro capo per prendervi due minuti di pausa e vedere cosa accade in Olanda: che ci leggiate la sera, stanchi, buttati sul divano e con il tablet in mano, passerete sempre dal nostro sito. Consapevoli di questo, nell’ultimo anno, il nostro team ha lavorato con il webmaster per migliorare ancora di più la vostra esperienza di lettura.

Ci siamo “trasformati” e per la terza volta abbiamo cambiato look con il proposito di venire incontro in maniera sempre più diretta al lettore.

Parole d’ordine “immediatezza e leggibilità”. Abbiamo puntato a semplificare e a rendere l’accesso alla notizia più facile.

Free the contents: meno categorie, lettura più rapida

La homepage si apre con gli articoli in evidenza e  a seguire trovate le notizie. Ecco la prima grande novità delle news, abbiamo reso meno rigide le divisioni in categorie in modo da rendere i contenuti più facilmente accessibili.

Basta scorrere giù, se si vuole all’infinito (o meglio fino alla fine di due anni e mezzo d’archivio), per leggere tutti i nostri articoli slegati dalle categorie e in semplice ordine d’apparizione.

Chi, però, non può fare a meno di essere “ordinato” e quindi preferisce focalizzarsi su una sola tipologia di argomento non si preoccupi: le nostre categorie esistono ancora, ora però si chiamano Channels.

Il Focus è il nostro “fiore all’occhiello”: reati finanziari, oblio sul web, la valigia del Prinsjesdag sono solo alcuni dei nostri approfondimenti. Agili, leggibili in un paio di minuti al massimo, mescolano l’interesse per il lato curioso con quello -più nobile- dell’accrescimento di conoscenza. Sapere cosa è Pegida, leggere l’intervista al sindaco di Almere oppure conoscere la storia dei gastarbeider sono storie che, giornalisticamente, troverete solo su 31mag. Grando/piccole ma interessanti.

Culture è per gli articoli di cinema, arte e cultura; Follow the money per quelli che riguardano il “paradiso fiscale” Olanda; Hands on the city per uno sguardo critico sulla politica e lo sviluppo delle città; Int’l per le questioni internazionali e le vicende che riguardano tribunalei ed organizzazioni di Den Haag; Meltin pot NL per parlare di multiculturalismo; Rights per trattare di diritti, soprattutto delle minoranze; Voices per la nostra sezione più “blog-style”; e Underground per quelle storie nascoste che +31mag cerca di scovare sotto la crosta dell’Olanda turistica e patinata.

Multilanguage

In mezzo a tutte queste novità vi è una scommessa più grande: il multilinguismo. Vogliamo crescere e farlo in maniera internazionale. Per ora il nostro più importante interlocutore è stata la comunità italiana, in Olanda e in Italia, ma il nostro nuovo obiettivo è quello di aprirci a quanti più lettori possibile e questo vuol dire tradurre le nostre features originali anche in altre lingue. O magari, un domani, produrle direttamente in altre lingue, e poi tradurle in italiano.

Chi ci segue da tempo avrà già notato la versione di +31mag English, ma la nostra scelta, questa volta è stata quella di non separare i due mondi. Ogni volta che un contenuto sarà accessibile in lingue diverse (italiano, inglese, olandese, turco e tutto quello che riusciremo a tradurre), una bandierina sull’articolo porterà il lettore a scegliere in quale lingua leggerlo. 

Video

I contenuti video sono accessibili sia dal menù in alto, sia da una tendina in fondo alla pagina.

Un’ultima nota va alla pagina Recharge (oltre al banner in alto di Produzioni dal Basso) che riporta alla nostra campagna di Crowdfunding e alla possibilità di donare al progetto, che ricordiamo essere completamente indipendente (non è un caso che sul nostro sito non abbiate visto pubblicità).

Infine, di estrema importanza, ci sono i nostri contatti, che trovate in fondo alla pagina. Perché segnalarli con tanta veemenza? Perché noi vogliamo ascoltarvi e incontrarvi. Avete idee, suggerimenti o semplicemente volete fare un salto in redazione? Non c’è problema basta scriverci.

Abbiamo reso il nuovo sito più snello, veloce e facile, ma siamo sempre in cerca di idee nuove per migliorare.

(NB nessun webmaster è stato maltrattato più del dovuto per creare il nuovo sito!)