Il ministro delle finanze Junior Menno Snel ha informato il parlamento che il governo non ha intenzione di ripensare la riduzione del periodo di applicazione del ” 30% regeling”, la detrazione fiscale riconosciuta ad alcuni stranieri nei Paesi Bassi, valida oggi per 8 anni.

I piani dell’esecutivo, inseriti nel budget che verrà presentato a settembre, prevedono che l’efficacia dell’agevolazione passi. a partire dal 2019, a 5 anni. La novità si applicherà tanto ai nuovi richiedenti quanto agli attuali beneficiari.

Secondo la relazione del ministro, l’80% dei beneficiari dell’incentivo per expat non è effettivamente un “expat”, ossia uno straniero temporaneamente residente nei Paesi Bassi ma vive in maniera più o meno permanente in Olanda.

Respinta anche la richiesta di una deroga per gli attuali beneficiari: i partiti PvdA e SGP e altri gruppi di pressione avevano suggerito un periodo di transizione ma il governo considera anche questa ipotesi troppo onerosa. Per il ministro, garantire agli attuali beneficiari l’estensione fino ad 8 anni, costerebbe all’erario 1,9 miliardi di euro.