3 belgi su 4 sono intenzionati a rispettare le regole stabilite dal governo per il periodo natalizio, dice VRT, ma cresce in molti lo sconforto. L’indagine condotta dall’Università di Gent mostra un’aumento di persone disposte a rispettare le regole ma allo stesso tempo, aumenta anche lo scoraggiamento, afferma al canale fiammingo lo psicologo Maarten Vansteenkiste.

Il 74% dei belgi dice di voler aderire alle misure durante il periodo natalizio, sono i risultati del barometro basato su un campione di 24.290 intervistati mentre un 16% ignorerà le regole.

Alla fine di novembre, ricorda VRT,  oltre il 30% degli intervistati non era disposto ad aderire alle restrizioni sui contatti sociali e a celebrare il Natale senza ospiti o con un numero limitato di contatti sociali. “L’inquietante sviluppo dei numeri Covid ha aumentato la consapevolezza”, affermano i ricercatori del gruppo di esperti interuniversitari Corona & Psychologie. “Ma anche la più forte minaccia di controllo e sanzioni può avere un ruolo”.

Secondo gli psicologi, il governo dovrebbe spostare l’enfasi eccessivo sul Natale per evitare di aumentare la frustrazione e quindi il senso di smarrimento della popolazione: “La prospettiva a breve termine è fondamentale”, dicono gli esperti del gruppo. La mancanza di prospettive a breve termine gioca certamente un ruolo.

Vansteenkiste suggerisce al legislatore di fissare obiettivi intermedi concreti, per dare una speranza alle persone. Le vaccinazioni rappresentano, certamente, una prospettiva ma lo saranno concretamente solo sul lungo termine. Ciò di cui c’è bisogno, invece, è di una visione a breve termine.