La chiacchierata “offerta” dei laburisti PvdA di una membership ‘temporanea’ di €2 introdotta per consentire anche ai non iscritti di votare per le primarie, sarebbe in realtà una “truffa”: per evitare voti multipli ed “infiltrazioni” il regolamento richiede la sottoscrizione di una tessera annuale.

I 2€ pubblicizzati, allora? Sarebbero, a quanto riporta il Telegraaf, solo la “rata” di una sottoscrizione annuale da 24euro. In pratica, quasi una truffa.

Il candidato outsider Jacques Monasch, che sperava di raccogliere voti dai nuovi membri, dice che “l’affare” del voto a 2e ha tutto l’aspetto di una strategia di marketing.

Il deputato ha chiesto al leader del partito Hans Spekman una spiegazione. ‘La gente si sente truffata’ ha detto Monasch al sito Nu.nl.