Il Lakedance Festival, che attendeva 20mila visitatori, verrà cancellato mentre stasera Ajax – PSV alla Johan Cruijff Arena, accoglierà 27mila tifosi. Le regole del governo, infatti, sono diverse per i due eventi. Come è possibile? Allo stadio non ci si contagia?

La risposta breve è: posti fissi. Un evento può attualmente ricevere 750 visitatori o due terzi dei visitatori ma con posti fissi. Anche quest’ultimo non è realistico per molti festival.

Secondo un portavoce del ministero della Salute, questo perché un posto fisso a un evento prevede molti meno momenti di contatto, quindi meno persone che potrebbero contagiare qualcuno, dice NOS.

Ad Amsterdam, a 4km dalla Johan Cruijff Arena, il festival De Parade non avrà luogo: l’organizzazione voleva ricevere un massimo di 1750 visitatori nel Martin Luther King Park, che avrebbe avuto una propria sede permanente. Ma il comune non ha voluto concedere il permesso: il rischio di assembramenti era troppo elevato, scrive Het Parool.

È vero che un posto fisso offre meno momenti di contatto afferma ad NOS  l’epidemiologo Amrish Baidjoe ma non è detto che il posto fisso sia la soluzione a tutto. “Dipende dalla situazione in cui si svolge l’evento: l’ingresso è regolamentato?”

In effetti, le regole si concentrano più sulla capacità nello stadio che sulla distanza tra i visitatori: “L’idea è che, poiché vengono meno persone di quelle per cui lo stadio è progettato, c’è più spazio per gli ingressi”, afferma un portavoce del ministero della Salute, del Welfare e dello Sport. “Quindi meno persone insieme all’ingresso, ai servizi igienici e sui mezzi pubblici”.

Ma è davvero così?, si chiede NOS. Ad esempio, se tutti sono seduti vicini, non ha senso, dice Baidjoe. “Il virus non tiene conto della capacità, non scompare improvvisamente quando si riempiono i due terzi di uno stadio”.

Secondo l’epidemiologo, è meglio aspettare di organizzare grandi eventi fino a quando non ci sarà un tasso di vaccinazione più alto. “Troppe persone sono ancora non vaccinate”.