Un sito che incoraggia le coppie a tradire il proprio partner ha accettato di non trasmettere spot pubblicitari prima delle 21 scendendo a compromessi con il partito fondamentalista protestante SPG.

Il ministro della cultura Sander Dekker, durante una riunione con gli altri parlamentari ha affermato che il sito, denominato Second Love, ha raggiunto un accordo volontario con le emittenti in questione. Esso consiste nella sospensione della propria pubblicità attraverso canali tv o radio nelle ore di fascia protetta

L’SPG, con i suoi 3 seggi in Parlamento, ha segnalato come le agenzie pubblicitarie alla stregua di Second Love, stiano promuovendo il divorzio e la distruzione del nucleo familiarte Il che si oppone ai diritti dei gay e considera le donne non adatte a fare politica, ha inoltre presentato un esposto , immediatamente respinto, all’autorità che si occupa del raggiungimento degli standard pubblicitari.