Fonte foto: Quirinale.it

Nell’ambito della cerimonia di benvenuto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, mercoledì sono stati sparati 21 colpi in aria a Marineterrein, dice il Parool. Il comune di Amsterdam ha avvertito la cittadinanza di “non preoccuparsi”:  gli spari del cerimoniale hanno avuto luogo alle undici e mezza del mattino e sono durati circa due minuti. Gli spari sono stati sentiti ovunque nella capitale. “Quindi non allarmatevi”, scrive il comune sul proprio sito web.

L’esercito non fa spesso saluti di benvenuto ad Amsterdam: l’ultima volta è stata durante il 150° anniversario dell’abolizione della schiavitù il 1° luglio 2015. Nonostante da allora ci siano state altre visite di stato e saluti con lo sparo di proiettili, questa circostanza non si era verificata ad Amsterdam.

La polizia si aspetta di ricevere più segnalazioni di persone nel panico: il comune riferisce sul suo sito web che i rifugiati provenienti dalle zone di guerra che vengono ricevuti al Marineterrein saranno informati il ​​più possibile in anticipo.

Mattarella e sua figlia Laura sono in visita di stato di tre giorni nei Paesi Bassi su invito del re. Il sovrano dei Paesi Bassi, Willem Alexander e la regina Máxima hanno accolto il presidente in piazza Dam ad Amsterdam. Stasera ci avrà luogo un banchetto di stato nel Palazzo Reale.