The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

19mila olandesi bloccati all’estero. Il Ministro Blok “stiamo lavorando con tutte le nostre forze”



Sono 19 mila gli olandesi bloccati all’estero a causa delle restrizioni adottate per frenare la diffusione di Covid-19. Non sono ancora riusciti a trovare un modo per tornare a casa, ha detto il Ministro degli Esteri Stef Blok. Il ministero sta facendo il possibile per riportarli a casa, ma non sempre è facile.

I Paesi Bassi stanno attualmente discutendo con Panama, Suriname, Columbia e Perù i diritti di atterraggio speciale, in modo da organizzare voli di rimpatrio per i cittadini olandesi. “Gli olandesi sono in tutto il mondo, siamo un popolo amante dei viaggi, a volte le persone si trovano in luoghi difficili”, ha detto Blok a proposito del rimanere bloccati. “Non posso escludere che a volte possa richiedere molto tempo, ma stiamo lavorando con tutte le nostre forze.”

Il coronavirus e le misure adottate per frenarlo hanno portato al blocco del trasporto aereo quasi in tutto il mondo. Dalla prossima settimana, KLM garantirà solo il 10% dei voli, riferisce RTL Nieuws. Transavia, TUI e Corendon hanno sospeso tutti i voli, ad eccezione dei voli di rimpatrio. E c’è anche la questione del parcheggio degli aerei rimasti a terra. Gli aeroporti olandesi sono già piuttosto affollati, ma c’è ancora spazio per qualche aereo. “Data la situazione eccezionale, abbiamo deciso di non addebitare alcun costo per il parcheggio degli aeromobili fino alla fine di giugno”, ha detto un portavoce di Schiphol.

Pic: Pixabay