NL

NL

18 anni di attesa per la casa popolare ad Amsterdam, nuovo sistema vuole accelerare procedure

In gran parte dei Paesi Bassi la lista d’attesa per un alloggio popolare è di anni, ad Amsterdam di quasi 20, dice NOS. Ma un nuovo sistema  introdotto ad Amsterdam e dintorni, potrebbe accelerare i tempi d’attesa.

Chi cerca attivamente, in base al nuovo sistema, avra priorita su qualcuno che è registrato da 10 anni ma non sta cercando attivamente. Fino ad ora, a chi era iscritto da più tempo e soddisfaceva le condizioni (come i requisiti di reddito) veniva assegnata la casa in affitto disponibile. Ma da oggi non è più così. Ora la persona con il maggior numero di punti ottiene la casa e i punti seguono questo criterio:  attesa dall’anno di iscrizione; numero di annunci ai quali si risponde; situazione familiare ( una coppia con figli che si separa o una famiglia che vive con altri) e altro.

Questo nuovo sistema si applicherà ad Amsterdam e nei comuni limitrofi come Purmerend, Aalsmeer e Zaanstad.  278.000 case di cooperative edilizie rientrano nelle nuove regole: quasi 450.000 persone sono registrate e quasi 100.000 persone sono attivamente alla ricerca di una casa di un’associazione per l’edilizia abitativa.

“In alcuni luoghi, il tempo di attesa può raggiungere rapidamente i 18 anni. Solo se sei registrato da molto tempo, hai la possibilità di ottenere una casa”, afferma Anne-Jo Visser, direttrice della Platform Woningcorporaties Noordvleugel Randstad. “Ma d’ora in poi se ti trovi in ​​una situazione d’emergenza e fai davvero del tuo meglio per trovare una casa, il tuo turno potrebbe arrivare prima.”

Secondo lei, più di 250 persone hanno già fatto domanda per i punti situazione oggi per aumentare le loro possibilità. “Molte altre regioni stanno guardando con ansia come funziona questo nuovo sistema. Se avrà successo, sarà sicuramente un esempio per il resto del Paese”.

SHARE

Altri articoli