Dopo 9 mesi di contrattazioni, il sindacato ed il gruppo dirigente della compagnia di volo low-cost Ryanair hanno raggiunto un accordo che salverà il posto di lavoro a tutti i 176 dipendenti residenti in Belgio. L’equipaggio, a rischio di perdere il lavoro, ha accettato di tagliarsi l’8% dello stipendio e di lavorare un mese in meno all’anno per riuscire a mantenere il loro posto.

A causa della crisi dovuta al Covid, Ryanair ha perso 800 milioni di euro e per questa ragione negli ultimi 9 mesi, il suo gruppo dirigente è stato in trattativa con il sindacato, per trovare un accordo sul futuro dell’equipaggio.

La compagnia aerea irlandese è profondamente radicata nel settore dei servizi di volo in Belgio, grazie alla presenza all’aereoporto di Charleroi ad Hainaut e a a Zaventem.