Nei prossimi anni saranno costruite almeno 150.000 abitazioni intorno a Schiphol ma gli abitanti lamentano l’eccessiva vicinanza con lo scalo, dice NOS. Secondo il portale, sarebbero almeno 115 i cantieri incriminati che secondo gli standard dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) subirebbero troppo l’impatto del decollo e dell’atterraggio dei velivoli.

La ricerca afferma che i piani di costruzione fino a 40 chilometri dall’aeroporto rientrano nella zona con rischi per la salute troppo elevati: l’OMS ha fissato limiti critici per la quantità massima di rumore degli aerei a cui le persone possono essere esposte: 45 dB (A) Lden durante il giorno e 40 dB (A) Lden durante la notte. Questi numeri possono essere visti come una sorta di esposizione media al rumore durante il giorno e la notte. Oltre a ciò, i rischi per la salute diventano troppo grandi, dice ancora NOS.

L’area va da Heiloo a nord a Katwijk e Nieuwkoop a sud e la maggior parte delle case è pianificata sul territorio di Amsterdam (81.000), ma anche Haarlemmermeer (23.000) e Zaanstad (9.400) hanno registrato molte case all’interno della zona di disturbo. Tra gli altri comuni, spiccano Diemen, Beverwijk e Amstelveen, ciascuno con oltre 5.500 case che non soddisfano lo standard dell’OMS.

Le organizzazioni ambientaliste e i gruppi di residenti chiedono ai comuni coinvolti di chiedere al governo di intervenire.