NL

NL

100.000 nuove case all’anno in Olanda, solo con soldi pubblici

100mila nuove case in Olanda? Senza aiuto del governo sarà impossibile, dicono le organizzazioni tra cui imprese edili, società immobiliari e comuni che hanno concordato di impegnarsi al massimo per costruire annualmente il più possibile per ridurre l’emergenza abitativa, dice NOS.  Tuttavia, sottolineano che ciò sarà possibile solo se dal 2030 arriveranno ogni anno da 3 a 5 miliardi di euro di sostegno aggiuntivo dal governo centrale, dice NOS.

Le organizzazioni condividono il desiderio del governo di rendere due terzi delle nuove abitazioni “accessibili”, quindi case in affitto sociale e case in affitto o in vendita per redditi intermedi. Ma poiché tali abitazioni generano meno reddito, è necessario il sostegno del governo, affermano. “Senza il giusto sostegno dallo Stato, è impossibile garantire la produzione edilizia desiderata nella qualità desiderata”, sostengono le organizzazioni.

I piani sono stati firmati da 12 organizzazioni: Aedes (società immobiliari), Bouwend Nederland, WoningBouwersNL, Neprom (immobiliari), Vereniging van Nederlandse Gemeenten, G40 (comuni di medie dimensioni), IPO (province), IVBN (investitori immobiliari istituzionali), Vastgoed Belang (affittuari privati), NVM (agenti immobiliari), Vereniging Eigen Huis e Woonbond (affittuari).

I fondi sono necessari anche per costruire infrastrutture verso nuove aree residenziali, perché i comuni e le province, secondo le organizzazioni di settore, dispongono di risorse finanziarie insufficienti. Inoltre, propongono una serie di sussidi e riduzioni fiscali. Attualmente, i comuni devono pagare l’imposta sulle società sul profitto derivante dall’attività di sviluppo dei terreni. Questa imposta dovrebbe essere abolita. “I comuni non perseguono scopi di lucro, ma hanno obiettivi sociali”, sostengono i firmatari.

Anche l’imposta sulle società per le società immobiliari dovrebbe essere abolita. Le società immobiliari pagano attualmente oltre un miliardo di euro di imposta ogni anno. Se non fosse più necessario, avrebbero più soldi per la costruzione di case.Per venire incontro agli investitori privati ​​nelle case, la tassa di trasferimento dovrebbe essere ridotta. Attualmente, l’imposta di trasferimento per gli investitori in case in affitto è del 10,4%, mentre è del 2% per gli acquirenti che vanno a vivere in una casa.

Inoltre, secondo le organizzazioni, i promotori immobiliari dovrebbero poter ricevere sussidi per progetti edilizi poco redditizi. Soprattutto se ciò è dovuto ai requisiti governativi che un progetto abbia molte abitazioni “accessibili”. Il governo dimissionario ha già adottato misure per stimolare la costruzione di case. Ad esempio, ci sono sussidi per i progetti di costruzione: l’impulso alla costruzione di in totale 300 milioni di euro. Un precedente governo ha avviato l’impulso alla costruzione di case di in totale 1 miliardo di euro dal 2019. 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli