Quasi un viaggiatore su 20 di ritorno a Bruxelles è positivo ai test Covid di ritorno con un tasso di positività pari al 4,4%. Il che indica un’alta circolazione del virus, scrive Het Nieuwsblad.

Nella regione, il tasso di positività di tutti i risultati dei test sul coronavirus è passato mercoledì dallo 0,4% al 2,5% ha annunciato venerdì la Gemeenschappelijke Gemeenschapscommissie (GGC). Di conseguenza, giovedì, la Regione di Bruxelles Capitale si è nuovamente colorata di rosso sulla mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC).

La regione è stata arancione per un po’, mentre il resto del Belgio era diventato verde alla fine di giugno, tuttavia, a causa del forte aumento del numero di contagi, è tornato rosso mentre il resto del Belgio è diventato arancione.

Il tasso di riproduzione, che rappresenta il numero di contagi causati da una malattia, si è stabilizzato a 1,106 nella regione il 21 luglio, tuttavia, il fatto di rimanere sopra ‘1’, indica che l’epidemia sta accelerando, la diffusione “il che significa che la situazione epidemiologica sta peggiorando”, ha detto Cocom.

Il governo punta ad accelerare la vaccinazione e ad oggi il 49% della popolazione è completamente vaccinato.