NL
Tassisti impazziti: 595 euro per la tratta Schiphol-centro città. 8 finiscono in manette

Un turista giapponese invece è stato chiuso a chiave nel taxi finché non ha accettato di pagare i 300 euro per arrivare fino ad Amsteldijk, ad Amstelveen

it
Tassisti impazziti: 595 euro per la tratta Schiphol-centro città. 8 finiscono in manette

La polizia di Amsterdam ha arrestato otto sospettati connessi ad un caso di truffa nei confronti di alcuni passeggeri, appena atterrati a Schipol. Secondo le indagini ad un uomo sono stati chiesti 595 euro per la tratta aeroporto-centro città, prezzo che solitamente si aggira intorno intorno ai 40- 60 euro.

I turisti stranieri sono diventati il bersaglio di un’organizzazione che opera da novembre del 2016, quando gli agenti avevano iniziato a notare un’ondata di lamentele per corse in taxi eccessivamente costose. Il procuratore ha dichiarato: “se i passeggeri rifiutavano di pagare, venivano messi sotto pressione in diversi modi”. In molti dei casi, i turisti venivano procacciati direttamente dagli autisti, una pratica che l’aeroporto e le autorità cercano di limitare.

Il procuratore ha riportato il caso di uno svedese a cui erano rimasti 300 euro nel portafogli anche se ne aveva quasi il doppio. Il turista accusa i sospettati di averlo obbligato a pagare 200 euro in contanti, il resto con una carta di credito per poi essere derubato anche della sua macchina fotografica.

Un turista giapponese invece è stato chiuso a chiave nel taxi finché non ha accettato di pagare i 300 euro per arrivare fino ad Amsteldijk, ad Amstelveen.

Gli otto sospettati, che si trovavano in luoghi diversi, sono stati arrestati la scorsa settimana grazie ad un team composto da agenti di polizia, Marechaussee e procuratore del nord dell’Olanda.

Durante il raid di questa settimana, gli agenti hanno trovato un’arma da fuoco e due armi elettriche da stordimento nella dimora di un altro indiziato di anni 28 e una pistola nella vettura del terzo, un ragazzo di 22 anni di Amsterdam.  È stato trattenuto anche un altro uomo di 33 anni.

Stando alle parole del procuratore, i quattro rimarranno in custodia per almeno altre due settimane mentre le indagini proseguono.

Altri tre tassisti di Amsterdam sono stati arrestati come complici, insieme ad un altro proveniente da Zwanenberg. Sono stati interrogati e poi rilasciati, ma rimangono dei sospettati.

Ci sono stati altri casi simili tra luglio e novembre, incluso quello di un tassista arrestato per tentato omicidio perché aveva provato ad investire il controllore di un parcheggio con la sua auto.

Commenti

commenti