NL
La stampa greca: Jeroen Dijsselbloem destinatario di un pacco bomba ritrovato ad Atene

Il presidente dell'Eurogruppo era nella capitale greca per riunioni con i creditori di Atene

it
La stampa greca: Jeroen Dijsselbloem destinatario di un pacco bomba ritrovato ad Atene

Il presidente dell’Eurogruppo e ministro delle Finanze olandese Jeroen Dijsselbloem era obiettivo di una serie di pacchi bomba trovati ad Atene, scrivono i media greci  Martedì. Gli otto pacchi bomba,  etichettati come provenienti da istituzioni accademiche sono stati rintracciati e disinnescati.

Gli obiettivi erano diversi politici e funzionari, tra cui vertici di UE e Banca Centrale Europea. In precedenza, i colli contenenti polvere da sparo erano stati trovati presso il Ministero delle Finanze tedesco e presso la sede dell’FMI a Parigi, dove un impiegato è rimasto ferito durante l’apertura del pacco.

Jeroen Dijsselbloem, che spera di rimanere presidente dell’Eurogruppo, pur avendo perso l’incarico da ministro delle Finanze ha rifiutato di commentare l’accaduto, dice l’agenzia di stampa ANP. Secondo Reuters, un gruppo greco denominato  Cellule di Fuoco che sarebbe dietro l’invio dei pacchi bomba alle ambasciate straniere ad Atene e ai leader Europei nel 2010, potrebbe essere l’organizzazione responsabile.

Commenti

commenti