BELGIO
I turco-belgi votano “evet” al 77%, politici della maggioranza: stop alla doppia nazionalità

La proposta arriva dal deputato N-VA Hendrik Bogaert. Il sottosegretario Theo Francken è d'accordo

it
I turco-belgi votano “evet” al 77%, politici della maggioranza: stop alla doppia nazionalità

Il voto di domenica in Turchia, ha riacceso in Belgio il dibattito sulla doppia nazionalita; il paese, infatti, consente la possibilità del doppio passaporto e la percentuale di “evet” per il referendum turco è stata la più alta tra i paesi occidentali: 77%.

Secondo Hendrik Bogaert, parlamentare della formazione di governo CD&V ha  rianimato il dibattito sulla doppia nazionalità. In un tweet egli sostiene che il regime di doppi passaporti deve essere interrotto: “La metà turchi ha votato per l’autoritarismo. Molti nel nostro paese. Fermare la doppia cittadinanza ora” ha  twittato il membro del parlamento federale.

Bogaert, secondo il settimanale Knack, ha ridato vita al dibattito sulla doppia cittadinanza, che aveva ripreso quota qualche settimana proprio da N-VA, in particolare dai deputati Peter De Roover e Sarah Smeyers. Quest’ultima poi detto, tuttavia, che la soppressione della doppia cittadinanza non è un problema in quanto per la legge non sarebbe possibile.

Del resto, Reynders ha sollecitato cautela. “Questo dibattito è molto più ampio e non deve essere aperto solo in risposta ad un risultato elettorale” e ha proseguito: “Molti belgi hanno la doppia nazionalità, tra cui molti francesi”.

A Boagert fa da eco il Segretario di Stato per l’asilo e la migrazione Theo Francken (N-VA) che ha annunciato di sostenere l’idea.

Francken aveva anche inviato in precedenza diversi tweets circa l’esito del referendum turco, racconta ancora Knack: “La diaspora fa la differenza …” e Lunedi aggiungeva: “In Belgio votano a sinistra e in Turchia conservatore”

Commenti

commenti